login
Ritorno alla pagina iniziale

Studi italiani, Università di Friburgo

Accedere al sito > Studi italiani, Università di Friburgo

Gli studi di lingua e letteratura italiana sono stati coltivati all’Università di Friburgo, nel corso del Novecento, con risultati di assoluta rilevanza a livello internazionale. Ciò è avvenuto grazie al contributo di una serie di docenti e studiosi (Giulio Bertoni, Angelo Monteverdi, Bruno Migliorini, Gianfranco Contini, Arrigo Castellani, Aldo Menichetti per la filologia; Paolo Arcari, Giuseppe Billanovich, p. Giovanni Pozzi, Alessandro Martini per la letteratura), che hanno saputo coniugare prassi didattica e ricerca scientifica in modo fecondo e originale, dando vita, nel corso dei decenni, a una vera e propria ‘scuola friburghese’. Essa ancora oggi si caratterizza per la volontà di combinare e intrecciare saldamente, sul piano metodologico, l’analisi formale, linguistica, stilistica, retorica e filologica dei testi, con lo studio diacronico e l’inquadramento storico dei fenomeni letterari, al fine di mostrarne la ricchezza e la complessità, quale risultato, oltre che del talento individuale del singolo autore, delle molteplici e dinamiche forze proprie di un’intera cultura. Al Dominio di Filologia e Letteratura italiane, presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Friburgo, afferiscono attualmente i seguenti studiosi: Uberto Motta, prof. ord.; Edoardo Fumagalli, prof. ass.; Christian Genetelli, prof. ass.; Guido Pedrojetta, maître-assistant; Sara Pacaccio, assistente dottore; Sandra Clerc, assistente diplomata.

Parole-chiave

Tema

Lingua/e

Tipo

Questo sito può interessarmi in quanto…