login

Settori di ricerca

Plurilinguismo individuale

Direzione: Prof. Raphael Berthele
Contatto: Amelia Lambelet

Questo settore si dedica alla ricerca sull’acquisizione simultanea o successiva di più lingue (lingua prima, seconda, terza), a varie età e in vari gruppi demografici, inclusa la popolazione migrante. Sulla base di studi empirici longitudinali, si cerca di far luce sui fattori che influenzano lo sviluppo delle competenze linguistiche individuali. Un’attenzione particolare è data alla comunicazione dei risultati scientifici in favore della pratica (formazione, scuola, integrazione).

Progetti


Insegnamento e apprendimento delle lingue, valutazione delle competenze linguistiche

Direzione: Prof. Thomas Studer
Contatto: Peter Lenz e Amelia Lambelet

Questo settore si occupa della ricerca applicata dedicata ai dispositivi pedagogici e didattici per lo sviluppo delle competenze linguistiche in vari contesti d’apprendimento delle lingue, scolastici ed extra-scolastici. I lavori legati a quest’area contribuiscono in particolar modo alla valutazione valida e corretta delle competenze linguistiche e a una migliore comprensione dell’impatto degli esami o dei test sull’insegnamento e l’apprendimento delle lingue.

Inoltre, il Centro di competenza accompagna scientificamente le pratiche d’insegnamento e le analizza sotto i seguenti aspetti:

Tenendo conto delle esigenze linguistiche della scuola e del mondo del lavoro, i contributi di questo settore riguardano la terminologia e i concetti legati alle competenze plurilingui e analizzano la definizione, la determinazione e l’integrazione di livelli di competenza linguistica in progetti, curriculi o materiale didattico. A ciò si aggiungono, da un lato, delle indagini sull’utilizzo e gli effetti di strumenti introdotti per la valutazione dei livelli e, dall’altro, delle analisi dei bisogni nel settore delle competenze linguistiche, p. e. nell’ambito delle pianificazioni dei curriculi.

Un altro centro d’interesse risiede nella valutazione delle competenze linguistiche all’interno di vari gruppi-target (bambini, giovani, adulti provenienti o meno dalla realtà migratoria, studenti con bisogni particolari) e in contesti scolastici o professionali. Inoltre, si prevede lo sviluppo di strumenti di valutazione (formativa o sommativa, auto-valutazione e valutazione da parte di terzi), nel contesto scolastico e professionale, tenendo conto in particolare della validità predittiva degli strumenti. A ciò si aggiungono la validazione di test di referenza e la procedura d’equivalenza di test di lingua.

Nell’ambito dello sviluppo della didattica del plurilinguismo, conduciamo delle analisi e delle valutazioni dell’offerta esistente e, su tale base, forniamo un contributo allo sviluppo delle nuove applicazioni didattiche. Esse sono completate da studi e valutazioni in vari ambiti: l’immersione, l’insegnamento bilingue e plurilingue, i programmi di scambio, l’introduzione di nuove tecnologie, la coerenza e i trasferimenti nell’apprendimento plurilingue o l’influenza della consapevolezza sull’apprendimento delle lingue.

Progetti


Plurilinguismo istituzionale e sociale

Direzione: Prof. Alexandre Duchêne
Contatto: Dr. Renata Coray

La ricerca applicata nel settore del plurilinguismo istituzionale e sociale ha come scopo lo studio dei suoi effetti politici, economici e istituzionali nella società. Secondo il mandato di ricerca, un’attenzione particolare è data alle politiche linguistiche e culturali. Delle analisi del plurilinguismo sociale sono condotte sulla base di dati statistici riguardanti la comunicazione tra le comunità linguistiche e la loro rappresentazione e posizione in seno alle autorità federali. Un interesse particolare sarà inoltre accordato al plurilinguismo nell’ambiente professionale, in particolar modo all’importanza delle competenze linguistiche per la selezione dei candidati per un impiego, per l’attività professionale stessa così come per l’integrazione sociale.

Progetti