login

Amministrazione federale e rappresentanza delle comunità linguistiche: analisi dei processi e delle strategie di reclutamento del personale

Progetto di ricerca in collaborazione con l'Università di Zurigo (UZH)
Responsabilità: Prof. Alexandre Duchêne e Dr. Renata Coray (CSP), Prof. Daniel Kübler (ZDA);
Collaboratori/trici scientifici/che: Emilienne Kobelt (CSP), Roman Zwicky (ZDA); 2012-2013

Pubblicazioni:

Executive summary
"Mehrsprachigkeit verwalten? Spannungsfeld Personalrekrutierung beim Bund" (Seismo, Zürich, giugno 2015)

Descrizione del progetto:

Una rappresentanza adeguata delle comunità linguistiche in seno all’Amministrazione federale è considerata, nel discorso politico, come un’espressione importante del plurilinguismo svizzero. A tal fine sono state create delle basi legali e sono state emanate delle direttive. Ci si può pertanto interrogare quanto all’applicazione e agli effetti di tali misure, in situazioni in cui non soltanto occorre prendere in considerazione le qualifiche professionali e le competenze linguistiche dei candidati, ma anche, a livello delle regioni linguistiche, le dinamiche del mercato del lavoro per i collaboratori amministrativi. Le statistiche riguardanti la lingua prima degli impiegati della Confederazione dimostrano uno squilibrio per quanto riguarda la rappresentanza delle minoranze linguistiche ad alcuni posti o in alcuni uffici. Lo scopo di questo progetto consiste nell’esaminare questo fenomeno in maniera approfondita e nel cogliere la complessità dei meccanismi e dei processi che facilitano o complicano l’accesso delle minoranze linguistiche ad alcuni posti in seno all’Amministrazione federale. L’accento è posto sul processo di reclutamento del personale, considerato come strumento-chiave della selezione e dell’accesso all’impiego.